Chi siamo

“STIAMO DIRITTI- Students’ (R)evolution” è una campagna promossa dall’Unione degli Studenti, associazione studentesca di ispirazione sindacale nata nel 1994 e presente in oltre novanta territori in tutta Italia. Da anni ci occupiamo, tra le altre attività, di difendere i diritti delle studentesse e degli studenti nelle scuole.

Con l’approvazione de La Buona Scuola Renzi-Giannini assistiamo a un attacco senza precedenti ai nostri diritti e alla nostra possibilità di partecipare attivamente nei luoghi della formazione. “STIAMO DIRITTI”, allora, nasce proprio dalla volontà di non abbassare la testa, di non assistere passivamente alla drastica contrazione della democrazia, ma di dare il via a una stagione di riaffermazione dei nostri diritti.

Nella prima fase della campagna proveremo ad intercettare le opinioni e i suggerimenti di chi vive il mondo della scuola, ci confronteremo sull’attualità dei diritti sanciti nello Statuto degli studenti e delle studentesse e proveremo ad immaginare soluzioni per vedere riconosciuti diritti di cui sentiamo l’esigenza ma che ad oggi non sono ancora sanciti. Abbiamo, infatti, predisposto sul nostro sito una serie di sezioni in cui potrete rispondere alle nostre domande o inserire le istanze individuali o collettive, emerse nel corso di assemblee di classe, assemblee d’istituto, comitati studenteschi, collettivi.

Nella seconda fase elaboreremo le vostre istanze e le tradurremo in proposte, che ovviamente pubblicheremo per sottoporle a consultazione aperta. Nella terza, infine, procederemo con la scrittura di un nuovo Statuto degli studenti e delle studentesse, per conquistare un nuovo protagonismo nelle scuole e nelle nostre città.

Non siamo disposti a rimanere prigionieri di un modello di scuola che ci impedisce di diventare soggetti portatori di diritti e consapevoli.

Consapevolezza, conoscenza e partecipazione sono i nostri strumenti a disposizione per riprenderci il protagonismo nelle scuole e per stare diritti!

Cosa aspettate ad aderire alla nostra campagna? STIAMO DIRITTI, è tempo di una Students’ (R)Evolution!